16 June 2016

Un lavoro che rispetta il pezzo

La massima attenzione, negli interventi di restauro della GF Arreda Chiese, viene data al rispetto per la concezione originale dell’arredo sacro antico. Lo scopo primario del restauratore è di ridare all’arredo il suo antico aspetto, rispettando il suo stile originale, e tornando alla colorazione naturale dell’essenza legnosa. Anche il banco più umile, se il committente ha scelto di restaurarlo, diventa oggetto della massima cura per i dettagli e per la fedeltà alla sua forma originale. Tanto più quando si tratta di vere opere d’arte o di pezzi di valore storico come altari lignei, pulpiti scolpiti, portoni antichi.

Agire per tempo

Naturalmente i banchi saranno ancora lì anche domani e il mese prossimo. Ma, se ci sono i tarli, quelli nel frattempo non smettono di distruggere degli arredi sacri secolari. Meglio mettersi in contatto con la GF Arreda Chiese, per farsi dare qualche informazione sulle possibilità di provvedere ad un restauro tempestivo.

Lascia un commento o inviaci la tua domanda

Nome*

Cognome*

Email*

Nome Parrocchia/Istituto religioso*

Telefono*

Messaggio*

Informativa Policy (art.13 D.Lgs. 196/2003)

I dati personali, comunicati a qualsiasi titolo alla nostra azienda, saranno custoditi con mezzi informatici nel rispetto dei diritti e delle misure di sicurezza di cui alla vigente normativa in materia di protezione dei dati personali, e utilizzati esclusivamente per dare risposta a quanto richiesto (informazioni, prenotazioni, ecc.), o alla comunicazione dei servizi e dei prodotti offerti dalla nostra azienda alla propria clientela. Chiunque abbia inviato alla nostra azienda propri dati personali (nominativo, indirizzo di posta elettronica, ecc.), potrà richiedere, in qualsiasi momento, informazioni sulla loro custodia in sicurezza, nonché aggiornamenti, rettifiche, integrazioni dei dati stessi, ovvero la loro cancellazione, al seguente indirizzo e-mail: info@gfarredachiese.it (RESPONSABILE SIG. FERRERI).

Per una puntuale comprensione delle norme in materia di tutela dei dati personali, e per la elaborazione di eventuali ricorsi, si raccomanda una attenta lettura del Decreto allegato, ed in particolare dei seguenti punti:

- art. 4 punto a) - Definizione di trattamento dei dati;

- art. 7 - Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti;

- art. 11 - Modalità del trattamento e requisiti dei dati;

- art. 13 - Informativa;

- art. 23 - Consenso

- art. 24, punto b) - Casi nei quali può essere effettuato il trattamento senza consenso;

- art. 34 - Trattamenti con strumenti elettronici;

- art. 152 - Autorità giudiziaria ordinaria;

- art. 157 e segg. - Accertamenti e controlli;

- art 161 e segg. - Sanzioni.

Decreto legislativo in formato PDF

Accetto le condizioni sul trattamento dei dati indicati qui sopra